Avvisi

27 Gennaio 2011

Pre-avviso pubblico

Vista l’O.P.C.M. del 30 dicembre 2010, n. 3917 che stabilisce la data del 28 febbraio 2011 quale ternine ultimo per l’individuazione e la pubblicazione, da parte dei comuni, degli aggregati edilizi, l’Amministrazione comunale rende noto che sta per procedere alla pubblicazione ufficiale, all’Albo Pretorio e sul sito internet istituzionale, di tutti gli aggregati edilizi individuati al di fuori delle perimetrazioni dei centri storici di Navelli e di Civitaretenga.
Le planimetrie degli aggregati edilizi individuati, con i relativi elenchi delle unità immobiliari desunti dalle visure catastali, sono già visionabili, in questo sito, dalla data odierna, 27 gennaio 2011.
Gli aventi titolo di diritto reale sulle unità immobiliari ricomprese negli aggregati adilizi così individuati, possono trasmettere precisazioni, o note di rettifiche, presso l’ufficio tecnico comunale, entro e non oltre la data del 06 febbraio 2011.
Dopo tale data, si procederà alla pubblicazione ufficiale, all’Albo Pretorio e sul sito internet istituzionale, delle planimetrie relative agli aggregati edilizi individuati.
Si evidenzia cha dalla predetta data di pubblicazione ufficiale, all’Albo Pretorio e sul sito internet istituzionale, decorrerà il termine di venti giorni entro i quali i titolari di diritto reale, sulle unità immobiliari ricomprese negli aggregati edilizi , dovranno costituirsi in consorzio obbligatorio, ovvero rilasciare apposito atto di procura speciale ad un unico soggetto, al fine di poter espletare tutte le attività riguardanti la piena attuazione degli interventi necessari al recupero degli stessi aggregati edilizi.

Navelli, 27 gennaio 2011ù

Il Sindaco
Ing. Paola Di Iorio

Pre-avviso pubblico

Ultimi articoli

Avvisi 25 Gennaio 2022

VITA INDIPENDENTE

Avvisi 24 Gennaio 2022

CONSULTAZIONE PUBBLICA PTCP 2022 – 2024

CONSULTAZIONE PUBBLICA PTCP 2022 – 2024 La legge 6 novembre 2012 n.

Accendi il Borgo 10 Gennaio 2022

CHIESA DELLA MADONNA DEL ROSARIO

Chiesa della Madonna del Rosario pdf La Chiesa della Madonna del Rosario sorge sul sito dell’antica Chiesa di San Pelino, in cui nel Cinquecento era insediata una comunità di frati domenicani; a metà del 1600 la struttura fu abbandonata e in seguito danneggiata dal sisma del 1703.

Accendi il Borgo 10 Gennaio 2022

LA MADONNA DEL ROSARIO

Pala d’altare “Madonna del Rosario” pdf Una Madonna dallo sguardo assente, circondata da comparse angeliche, conserva tra le proprie braccia il Cristo bambino.

torna all'inizio del contenuto