Generale

14 Giugno 2010

Civitaretenga

Il paese conserva ancora oggi le numerose testimonianze dell’antico passato. È possibile ammirare i resti dei bastioni delle antiche mura del Castello e, soprattutto, la torre di avvistamento medioevale, che si erge sopra le case del centro abitato. Infatti, il paese si è sviluppato sulla sommità del colle, intorno alle rovine del borgo originario, conservando le caratteristiche case a torre. Nel centro storico particolare interesse riveste l’attuale Via Guidea. Anticamente, questa strada portava il nome di Via Giudea, a testimonianza della presenza di un ghetto ebraico, dal 1200 d.C. fino al 1500. Si tratta di un percorso coperto, realizzato con un’articolata sequenza di archi di sostegno delle abitazioni sovrastanti, che porta nel cuore dell’antico quartiere ebraico, fino a Piazza Giudea. Quello che dai civitaresi viene chiamato  “ju buch” (il buco), data la sua conformazione angusta e stretta, presenta un’architettura originale e molto interessante. Il ghetto era piccolo e raccolto intorno alla Sinagoga, che ancora oggi è un luogo intriso di fascino.
All’interno del borgo di Civitaretenga incontriamo la piccola chiesa di Sant’Egidio che conserva affreschi medioevali di notevole interesse.
Poco fuori il centro abitato si trova il complesso monastico di Sant’Antonio caratterizzato da un suggestivo chiostro risalente al XII secolo e dalla chiesa annessa del 1480 circa.
Mentre, ai piedi del paese c’è la chiesa di Santa Maria delle Grazie (XVI secolo), da ricordare poiché si trova all’incrocio di due antichi percorsi tratturali.

Civitaretenga

Ultimi articoli

Emergenza COVID-19 - Aggiornamenti... 14 Agosto 2020

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 79 DEL 14 AGOSTO 2020

Ulteriori misure per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019: Disposizioni in materia di trasporto pubblico per le persone che fanno ingresso in Abruzzo della Bulgaria e Romania.

Emergenza COVID-19 - Aggiornamenti... 14 Agosto 2020

Prescrizioni sui rientri da Spagna, Grecia, Malta e Croazia.

Tutti i soggetti provenienti da Spagna, Malta, Grecia e Croazia (con tampone già effettuato prima dell’arrivo sul territorio regionale e con esito negativo, con tampone eseguito in aeroporto e in corso di analisi, con tampone da effettuare entro le 48 ore) sono obbligati a segnalare il proprio ingresso in Abruzzo registrandosi sulla piattaforma regionale alla pagina:  https://www.

Emergenza COVID-19 - Aggiornamenti... 13 Agosto 2020

Misure Covid 19 – disposizioni per persone provenienti da Bulgaria e Romania

LIRIS INFORMA :Coronavirus Abruzzo – ordiannza n° 79 Il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha firmato l’ordinanza numero 79 inerente disposizioni per le persone provenienti da Bulgaria e Romania.

torna all'inizio del contenuto